I vantaggi dell’utilizzo di una protezione antiacaro

Una persona su quattro ha un qualche tipo di allergia. Tra loro, la più comune è quello causata dagli acari.

Raffreddori ricorrenti, naso che cola costantemente, starnuti, prurito agli occhi e alla gola, dispnea… Questo tipo di allergia è davvero fastidiosa per coloro che ne soffrono.

Vogliamo consigliarti, allora, tutte le accortezze per convivere con l’allergia alla polvere senza fastidi che rendano la vita insopportabile.

Allergia alla polvere: vantaggi di una protezione antiacaro

Il trattamento più efficace, è evitare il più possibile l’esposizione agli acari della polvere.

Anche se è davvero difficile eliminare completamente gli acari della polvere, possiamo ridurlo significativamente seguendo le linee guida per l’igiene e la pulizia della casa: aspirapolvere ogni giorno, ventilare ogni giorno almeno per 10 minuti al giorno o rimuovere la polvere con un camoscio umido (invece di usare lo spolverino), ridurre l’umidità.

Sono, queste, solo alcune regole di base per qualsiasi allergico che poi si traducono in un’unica certezza: bisogna ridurre al massimo la presenza di polvere in casa e i posti dove questa si annida. Così sarà fondamentale togliere dalla camera da letto peluches, libri ed altri posti dove si possono raccogliere gli acari.

Ma ci sono alcuni altri provvedimenti che dovremmo prendere e che non tutti conoscono.

Questi piccoli nemici, infatti, hanno un posto preferito dove vivere: il luogo dove riposiamo: sul materasso, nella trapunta, nel rivestimento, sui cuscini e nei cuscini.

Quindi sarà importante, per proteggersi dall’allergia alla polvere, scegliere un materasso adatto.

Sarà altresì importante lavare la biancheria da letto almeno ogni 15 giorni ad alta temperatura (almeno 60 gradi, come tutti gli indumenti intimi).

Ma, se vogliamo tenere a bada gli acari, l’ideale sarà usare una buona protezione antiacaro e cuscini anti-allergici.

Senza dubbio questo renderà la vita più facile e più comoda, soprattutto quando si tratta di riposare. La protezione antiacaro agisce, infatti, come una vera barriera.

Le coperture antiacaro sono realizzate con tessuti molto spessi che aiutano a prevenire la formazione di acari sul materasso o sul cuscino e il contatto con la nostra pelle, riducendo così i nostri sintomi.

Tappeti ed acari

D’altra parte, i tappeti concentrano anche molti acari, motivo per cui si consiglia di non averne molti a casa, soprattutto nel caso di persone sensibili.

Nel caso in cui li abbia a casa, è importante eseguire una corretta pulizia dei tappeti e la manutenzione degli stessi.

A tal fine, un po’ come per i materassi di cui abbiamo già parlato, può essere opportuno (ed anche più facile) portare i tappeti all’aria aperta e, magari, scuoterli per ripulirli dalla polvere.

Anche per i tappeti esistono prodotti appositamente pensati e prodotti per la loro pulizia.

Durante la quotidianità, invece, vi sono diversi strumenti per avere dei tappeti sempre puliti ed anche più belli esteticamente: oltre ai tradizionali aspirapolvere, oggi si hanno i moderni robot che passano tranquillamente pure sui tappeti, senza particolari problemi, purché non abbiano frange lunghe.

Con l’uso di uno strumento di pulizia di questo tipo sarà sicuramente più facile avere una casa pulita, anche perché la polvere è costantemente nell’aria.